WILLY SEMPRE NEI NOSTRI CUORI

Profondo dolore in casa Pordenone Calcio per la scomparsa di Willy Gobbo, nell’ultimo quinquennio insostituibile punto di riferimento della società (FOTORICORDO). Come cuoco, anche al chiosco panini da lui avviato allo stadio Bottecchia, e custode del centro sportivo De Marchi. Un amico di tutti, che trovavano in lui una persona di grande umanità, bontà e operosità. Una sorta di “zio”, in particolare, per i tanti ragazzi del Settore giovanile. Lo scorso anno, all’insorgere della malattia con cui ha lottato con grande forza, la Berretti gli aveva dedicato una speciale maglietta di incoraggiamento.

A Willy, le cui condizioni si erano aggravate negli ultimi giorni, mister Bruno Tedino a nome di squadra e società aveva dedicato l’importante vittoria di Gorgonzola. In questo fine settimana lo storico collaboratore neroverde sarà ricordato con un minuto di silenzio e dal lutto al braccio per tutti i giocatori. Dai Piccoli Amici alla Prima squadra, impegnata domani alle 15 al Bottecchia con il Pro Piacenza.

Il presidente Mauro Lovisa, i soci Giampaolo Zuzzi e Maurizio Orenti, il direttore generale Giancarlo Migliorini e la società tutta manifestano vicinanza alla famiglia Gobbo, a cui porgono le più sentite condoglianze.

«Parlerò con il FiumeBannia, altra squadra neroverde del suo cuore, per organizzare un memorial per Willy. Una persona speciale», è il ricordo del presidente Lovisa.

Willy, sempre nei nostri cuori…