PORDENONE – VENEZIA: LE VOCI DALLA SALA STAMPA

MISTER ATTILIO TESSER

“Derby tirato, potevano vincere entrambe le squadre. Loro hanno fatto di più la partita e noi abbiamo sofferto quando siamo rimasti in 10. Ma abbiamo avuto le nostre occasioni.”

“Rigore a parte non ricordo grandi parate di Di Gregorio nella ripresa, mentre noi abbiamo avuto una grande occasione con Bocalon e il corner di Burrai.”

“Il Venezia è una squadra forte e di qualità, che in trasferta ha macinato parecchi punti. Sono contento, perché comunque è un punto che muove la classifica.”

“L’espulsione di Pasa è giusta, mentre mi hanno detto che il rigore non c’era. L’importante è comunque essere riusciti a dimostrare carattere, a dimostrare di non mollare mai, neanche in 10.”

“Adesso ci aspetta la trasferta di Trapani, una squadra in salute. Ce la andremo a giocare: noi abbiamo voglia, motivazioni, dobbiamo solo ritrovare brillantezza.”

MICHELE DI GREGORIO

“Si ricominciava dopo un lungo stop e volevamo fare bene. Non siamo riusciti a conquistare i 3 punti, ma sono felice che la mia parata sul rigore sia riuscito a regalarci almeno un punto.”

“Siamo un gruppo compatto che sa soffrire, quello di oggi è un punto d’oro. Venerdì a Trapani ci attende un’altra partita difficilissima.”

“Non abbiamo mai smesso di giocare, nemmeno in 10. Entrambe le squadre hanno avuto occasioni, è stata una gara equilibrata.”

“In 10 abbiamo avuto qualche difficoltà fisica, normale dopo uno stop così lungo. È strano giocare senza pubblico, ma la situazione è questa e dobbiamo abituarci in fretta.”

“Avevo già parato un rigore a Frosinone ma avevo subito gol sulla respinta. È frutto di un lavoro che portiamo avanti da inizio anno, dedico questa parata a mio papà che non c’è più, alla mia compagna e al nostro piccolo che arriverà presto.”